請輸入關鍵詞開始搜尋
February 15, 2024

Una retrospettiva dell’artista franco-cinese Zao Wou-Ki si terrà a Venezia.

by

La retrospettiva di Chu Teh-Chun (1920-2014) “Nebulosa” si terrà dal 20 aprile al 30 giugno di quest’anno, in concomitanza con la 60ª Biennale Internazionale d’Arte di Venezia. La mostra si svolgerà sull’isola di San Giorgio Maggiore di fronte a Piazza San Marco a Venezia, curata dallo storico dell’arte Matthieu Poirier, ed è una delle mostre più importanti degli ultimi anni dedicate al pittore cinese-francese Chu Teh-Chun.

Questa mostra presenterà numerose opere d’arte preziose, come grandi dipinti presi in prestito dal Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris, che guideranno i visitatori nell’apprezzare circa 50 opere iconiche create da Chu Teh-Chun a partire dal 1955. È proprio in quell’anno che Chu Teh-Chun si trasferì definitivamente a Parigi, avvicinandosi all’arte avanguardista occidentale. Il nuovo libro su Chu Teh-Chun, curato dal curatore e storico dell’arte Matthieu Poirier, sarà pubblicato contemporaneamente alla mostra da Editions Gallimard, una famosa casa editrice francese.

La mostra presenterà le opere pittoriche di Chu Teh-Chun in ordine cronologico inverso, dalle grandi opere tardive alle piccole opere precedenti. Il design dello spazio è a 360°, con le opere esposte su tre livelli architettonici nello stesso spazio, la struttura multilivello unica della sala espositiva può meglio rappresentare la sensazione di stelle e nebulose dinamiche sotto il pennello dell’artista, creando un’armonia con esse. Un altro motivo della disposizione unica della sala espositiva è quello di cambiare il nostro punto di vista sull’apprezzamento delle opere di Chu Teh-Chun in passato. Le prospettive a lungo termine degli studiosi d’arte o delle istituzioni si sono concentrate sull’accettazione della dualità est-ovest dell’artista, e sebbene ciò abbia ancora un significato reale oggi, non dovrebbe ostacolare la comprensione del suo punto di vista estetico e la creazione di una risonanza storica con esso, e persino trovare le sue radici artistiche nelle creazioni più contemporanee.

Lettura aggiuntiva:

Share This Article
No More Posts
[mc4wp_form id=""]