請輸入關鍵詞開始搜尋
February 27, 2024

Il programma di apertura del Festival d’arte di maggio in Francia, mostra delle collezioni di fotografie in bianco e nero di M+

by

M+ collaborerà con il Festival d’arte di maggio francese per presentare la prima mostra speciale a tema fotografico “Presentato da Hong Kong Jockey Club: Bianco e Nero – Narrazione Fotografica” a partire dal 16 marzo 2024. La mostra è curata congiuntamente da M+ e dalla Biblioteca Nazionale di Francia ed è sponsorizzata in esclusiva dal Fondo di beneficenza del Hong Kong Jockey Club. Si tratta della prima mostra di M+ dedicata all’esplorazione del mezzo fotografico e sarà il programma di apertura del Festival d’arte di maggio francese del 2024, esponendo oltre 250 preziose fotografie della collezione della Biblioteca Nazionale di Francia e oltre 30 opere della collezione di M+, esaminando il medium dell’arte fotografica in bianco e nero che è sempre attuale.

La mostra, incentrata sulle opere fotografiche dal 1915 al 2019, rappresenta la prima grande esposizione in Asia della collezione fotografica della Biblioteca Nazionale di Francia. Questa mostra tematica presenterà oltre 170 opere di fotografi internazionalmente rinomati, tra cui Man Ray, Diane Arbus, Mario Giacomelli, Robert Frank, William Klein, Daido Moriyama, Valérie Belin e Henri Cartier-Bresson. Inoltre, saranno esposte oltre 30 opere provenienti dalla collezione del M+ realizzate da famosi fotografi e artisti asiatici, tra cui Zhang Xiaotang, Ho Fan, Lang Jingshan, Liu Heung Shing, Nalini Malani, Yasumasa Morimura e Rong Rong, per esplorare come le loro creazioni abbiano influenzato questo medium artistico così espressivo.

La mostra è divisa in 3 parti principali, che permettono agli spettatori di comprendere le immagini in bianco e nero di oltre un secolo da prospettive diverse. “Contrasto” cattura istanti di forte contrasto nella vita quotidiana, che enfatizzano la nostra percezione della realtà; “Luce e ombra” mostra come i fotografi dipingano con la luce, delineando la texture, l’atmosfera, i motivi e la struttura delle immagini; “Paesaggi colorati” mette in evidenza come le sottili differenze nei toni di grigio possano creare infinite variazioni nella fotografia monocromatica.

Lettura aggiuntiva:

Share This Article
No More Posts
[mc4wp_form id=""]